genux.com - Internet store
Registrati ora!   Tracking Ordine | Esci
    
left right
Ricerca / Search

» Ricerca avanzata

Film DVD

Studios

 

Sei in: Genux / Film DVD / Biografie Registi

Woody Allen

Woody Allen (New York, 1° dicembre 1935), al secolo Allen Stewart Königsberg, è un regista, sceneggiatore ed attore cinematografico statunitense, nonché comico, autore teatrale e clarinettista jazz.
Biografia
Le origini
Allen Stewart Königsberg nasce il 1° dicembre 1935 a Brooklyn, New York in una famiglia di modesta condizione sociale. Il padre, Martin Konigsberg, svolge diversi lavori: lavora prima come incisore di gioielli presso un orafo, poi come cameriere a Manhattan e infine come tassista; la madre, Nettea Cherry, detta Netty, è impiegata come contabile presso un fiorista ed entrambi provengono da famiglie ebree di origine europea. Nel 1943 nasce sua sorella, Letty Aronson, che in futuro lo sosterrà sempre e gli sarà sempre molto vicina.

Dopo aver frequentato la scuola ebraica e quella pubblica, Allen viene iscritto alla Midwood High School di Brooklyn, dove conosce Mickey Rose, futuro co-autore di alcune delle sue prime sceneggiature, con il quale condivide gli interessi per la pallacanestro, il baseball, il cinema e la musica jazz.

Deriso dai compagni per i suoi capelli rossi, dimostra poco interesse per lo studio e la lettura, preferendo di gran lunga la scrittura di gag e barzellette, che spedisce ai giornalisti umoristici Walter Winchell e Earl Wilson, i quali, entusiasti del materiale ricevuto, decidono di contattare l'autore e di trovargli un agente.

Gli inizi in televisione
Nel 1952 assume lo pseudonimo di Woody Allen, e ben presto, viene assunto dalla rete televisiva nazionale ABC, della quale diventa l'autore di punta. Nel 1954, sposa Harlene Rosen (che all'epoca aveva solo sedici anni) e va a vivere con lei a Manhattan. Dopo una breve e fallimentare esperienza televisiva in California, torna nella "sua" New York. I genitori progettano di farlo studiare all'università, ma la frequentazione di Allen alla New York University si limita ad un solo semestre, peraltro senza grandi risultati. Il suo successo nel mondo della televisione è sempre più grande, e collabora con prestigiosi attori del piccolo e del grande schermo.

Nel 1958 cambia agenti, passando nelle mani di Jack Rollins e Charles H. Joffe, che saranno poi i produttori di tutti i suoi film. Il rapporto con la moglie, intanto, è in crisi, e Woody inizia le sedute di analisi che saranno poi una costante nella sua vita. Il divorzio arriva nel 1960. Il 2 febbraio 1964 si risposa nuovamente, questa volta con l'attrice e comica Louise Lasser.

L'approdo al teatro e al cinema
Nel 1965 firma la sua prima sceneggiatura cinematografica: Ciao, Pussycat!, diretto da Clive Donner, nel quale appare in un ruolo minore accanto a Peter Sellers, Peter O'Toole, Romy Schneider, Capucine ed Ursula Andress. Nel 1966 partecipa alla realizzazione di Che fai, rubi?, per il quale firma la sceneggiatura e la regia, per la prima volta, insieme a Senkichi Taniguchi. Del 1967 è la sua partecipazione al film collettivo James Bond 007 - Casino Royale.

Dopo aver divorziato da Louise, nel 1969 Woody mette in scena la sua commedia teatrale Provaci ancora, Sam, che diventerà un film diretto da Herbert Ross nel 1972. Alle selezioni per il cast dello spettacolo, messo in scena a Broadway, conosce l'attrice Diane Keaton, con cui convive senza mai sposarsi, e che da questo momento in poi comparirà in un gran numero dei film di Allen, anche dopo la fine della relazione.

Sempre del 1969 è il suo debutto come regista cinematografico vero e proprio, Prendi i soldi e scappa, sceneggiato in collaborazione con l'amico Mickey Rose. Due anni dopo, nel 1971, Allen realizza Il dittatore dello stato libero di Bananas, nel quale recita a fianco della ex-moglie Louise Lasser, e Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso * ma non avete mai osato chiedere.

Il successo
Pur non abbandonando del tutto l'attività teatrale, Allen si dedica soprattutto al cinema, e la sua carriera, segnata dal legame sentimentale e professionale con Diane Keaton, è inarrestabile; in pochi anni gira Il dormiglione (1973), Amore e guerra (1975), che gli frutta anche un Orso d'Argento al Festival di Berlino, Io e Annie (1977), che gli vale 4 premi Oscar 1978 ("miglior film, "miglior regia", "miglior sceneggiatura originale" e "miglior attrice protagonista" alla Keaton) e 1 Golden Globe ("miglior attrice protagonista (musical/commedia)", sempre alla Keaton), Interiors (1978) e Manhattan (1979), una serenata alla sua amata New York.

Nel 1976, inoltre, recita in Il prestanome di Martin Ritt, un film sulle "liste nere" della Hollywood maccartista.

Al Festival di New York del 1980 presenta Stardust Memories, accolto freddamente dai critici. Nello stesso anno conosce l'attrice Mia Farrow, la quale, dopo la rottura con Diane Keaton, diventa la sua nuova compagna. Scrive appositamente perlei Una commedia sexy in una notte di mezza estate (1982).

L'anno successivo scrive e dirige Zelig, da molti considerato il suo capolavoro. Ad esso fanno seguito Broadway Danny Rose (1984), La rosa purpurea del Cairo (1985) e Hannah e le sue sorelle (1986)vincitore di 3 premi Oscar 1987 ("miglior sceneggiatura originale", "miglior attore non protagonista" a Michael Caine e "miglior attrice non protagonista" a Dianne Wiest).

Nel 1987 dirige ben due film, Radio Days e Settembre. Nello stesso anno, dall'unione con la Farrow nasce Satchel, il suo primo figlio, e partecipa a King Lear di Jean-Luc Godard.

Nel 1988 dirige Un 'altra donna e partecipa al film collettivo New York Stories, insieme a Martin Scorsese e Francis Ford Coppola, dirigendo l'episodio Edipo relitto.

Nel 1989 Crimini e misfatti, uno dei suoi film più amati, ottiene un buon successo di pubblico e critica. L'anno successivo esce Alice, del quale è protagonista incontrastata Mia Farrow. Allen, nel frattempo, recita a fianco a Bette Midler in Storie di amori e infedeltà, diretto da Paul Mazursky.

Al Festival di Berlino del 1990 viene presentato con scarso successo Ombre e nebbia. Per la Coop, la catena dei supermercati italiani, produce quattro spot televisivi di quarantacinque secondi.

Lo scandalo
Nel 1992, dopo aver ufficialmente adottato Moses e Dylan Farrow, Allen finisce al centro di un grosso scandalo: Mia Farrow scopre la sua relazione con Soon-Yi Previn, figlia adottiva coreana della Farrow e del suo ex-marito André Previn; la storia sarebbe cominciata a partire dalla fine del liceo da parte della ragazza, della quale, essendo orfana, non si conosce l'età esatta; nel 1992 venne stimata tra i 17 ed i 22 anni, almeno 35 in meno di Allen. I giornali scandalistici si impossessano della vicenda e montano un vero e proprio caso.

Sempre nel 1992 esce Mariti e mogli, il suo ultimo film con la Farrow.

Il ritorno al cinema
Nel 1993 torna al cinema con Misterioso omicidio a Manhattan (1993), nel quale torna a recitare accanto a Diane Keaton, e nel 1994 esce Pallottole su Broadway.

INello stesso anno dirige la trasposizione cinematografica di una sua vecchia commedia per la ABC, Don't Drink the Water, già precedentemente portata sul grande schermo da Howard Morris, con il titolo Come ti dirotto il jet, nel 1969.

Nel 1995 esce La dea dell'amore, che frutta un premio Oscar alla protagonista Mira Sorvino.

Nel 1996 Allen dirige il musical Tutti dicono I Love You, ambientato a Venezia, New York e Parigi. Nel 1997 è la volta di Harry a pezzi, ispirato al capolavoro del regista svedese Ingmar Bergman Il posto delle fragole (1957). La pellicola ottiene una nomination all'Oscar per la migliore sceneggiatura originale.

Il 23 dicembre 1997 sposa a Venezia la compagna Soon Yi, alimentando nuove polemiche, e si dedica a un progetto sul mondo del cinema e della moda, Celebrity (1998), completamente girato a New York, in bianco e nero, che si avvale della fotografia di Sven Nykvist, col quale aveva già collaborato negli anni Ottanta, e che vanta un ricco cast con Leonardo DiCaprio, Melanie Griffith, Kenneth Branagh e Winona Ryder. É l'ultima pellicola per la quale riceve un nomination agli Oscar.

Nel 1998 esordisce come doppiatore nel film d'animazione della DreamWorks Z la formica, nel quale dà la voce a Z, il protagonista del film, formica nevrotica modellata sulla sua personalità e sul suo aspetto; esce anche Wild Man Blues, un documentario di Barbara Kopple che ha seguito il tour europeo di Allen e della sua jazz band.

Gli ultimi lavori
Nel 1999 esce Accordi e disaccordi, presentato fuori concorso alla Mostra di Venezia, dedicato al mondo del jazz degli anni Trenta.

Nel 2000 è la volta di Criminali da strapazzo, recita in Ho solo fatto a pezzi mia moglie di Alfonso Arau e nel 2001 dirige La maledizione dello scorpione di giada, un omaggio ai film dell'epoca d'oro di Hollywood. I suoi film ottengono un maggior successo in Europa, in particolare in Francia, dove il regista ha molti fan, che negli Stati Uniti; lo stesso Allen ha dichiarato di "sopravvivere" grazie al mercato europeo.

Continua, quindi, la sua prolifica produzione con Hollywood Ending (2002), nel quale, probabilmente non a caso, interpreta un vecchio regista hollywwodiano in declino, Anything Else (2003) e Melinda e Melinda (2004).

Gli ultimi film sono accolti abbastanza freddamente dalla critica e dal pubblico, specialmente in patria, ma al Festival di Cannes 2005 torna alla ribalta con un film atipico, Match Point, con Scarlett Johansson; Allen, questa volta solo sceneggiatore e regista, abbandona i toni della commedia per girare un dramma/thriller di denuncia sociale ambientato a Londra, lontano dalla sua NY; cambia anche la colonna sonora: non più jazz, ma musica classica.

Per il tardo 2006 è atteso il suo nuovo film, già finito di girare, Scoop, ancora con Scarlett Johansson, ancora ambientato a Londra, al quale seguirà una terza pellicola ambientata nella capitale britannica.

I premi e le nomination di  Woody Allen

  1978 BAFTA - BAFTA al miglior film (Io e Annie)
  1978 Oscar - Miglior film (Io e Annie)
  1978 Oscar - Miglior regia (Io e Annie)
  1979 Nomination (Oscar) - Miglior regia (Interiors)
  1980 BAFTA - BAFTA al miglior film (Manhattan)
  1985 Nomination (Oscar) - Miglior regia (Broadway Danny Rose)
  1986 BAFTA - BAFTA al miglior film (La rosa purpurea del Cairo)
  1987 Nomination (Oscar) - Miglior film (Hannah e le sue sorelle)
  1987 Nomination (Oscar) - Miglior regia (Hannah e le sue sorelle)
  1990 Nomination (Oscar) - Miglior regia (Crimini e misfatti)
  1995 Nomination (Oscar) - Miglior regia (Pallottole su Broadway)

I DVD disponibili in Genux.com di Woody Allen

wiki commons
Il contenuto originale e aggiornato di questa biografia è visibile alla pagina:
http://it.wikipedia.org/wiki/Woody_Allen
Le immagini presenti in questa pagina provengono da Wikimedia Commons.
Le informazioni riportate in questa pagina sono state utilizzate in accordo e
nel rispetto della licenza GNU Free Documentation License
Wikimedia Commons

↑ Inizio pagina

left right
Copyright © 1994-2017 Genux.com s.r.l. - P.I. 03412460234 - Ultimo aggiornamento: 18/10/2017 - Versione: 7.020.2
Tutti i loghi ed i marchi presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari. E' vietata la riproduzione anche parziale. Le informazioni riportate sul sito sono soggette a modifiche senza preavviso.